Comune di Falconara Marittima

Discorso insediamento Sindaco

Comune di Falconara Marittima Piazza Carducci 4 - 60015 Falconara Marittima (AN) - PEC comune.falconara.protocollo@emarche.it
Centralino: 071 91771 - Fax: 071 9177250 -  P. IVA e Codice Fiscale: 00343140422

Comune di Falconara Marittima
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Attività Istituzionali
Icona freccia bianca
Home Page » Documentazione » Attività Istituzionali » Discorso insediamento Sindaco
Discorso insediamento Sindaco
14-07-2018

Discorso di insediamento del Sindaco effettuato nella 1ª seduta del Consiglio Comunale tenutasi il 14 Luglio 2018.

 

Permettetemi di rivolgere il mio primo ringraziamento a Goffredo Brandoni, che nel mio cuore rimarrà sempre il mio Sindaco. Lo ringrazio, perché senza di lui oggi non sarei qui ad iniziare questo nuovo, impegnativo e sfidante percorso. Grazie Goffredo.

Vorrei poi rivolgere il mio saluto a tutti i cittadini di Falconara ed esprimere loro il mio ringraziamento profondo per il compito che mi hanno affidato, che cercherò di onorare con il massimo impegno e per il sostegno che, con la loro presenza a questo primo Consiglio Comunale, mi hanno voluto dimostrare.

Ringrazio le autorità civili e militari che sono intervenute.

Rivolgo a voi, Consiglieri Comunali della maggioranza e dell'opposizione, i miei sinceri complimenti per la vostra elezione, per l'impegno che avete assunto e vi auguro che al di là delle diversità di ruoli e visioni siate sempre animati dallo spirito di collaborazione, per realizzare il bene della nostra città.

Ringrazio tutti i Consiglieri delle passate legislature e vorrei ricordare una persona che non è più qui: Sandro Barchiesi, un Consigliere leale, al servizio della città, che ha dedicato molta parte della sua vita al mondo dello sport e dei giovani.

Sono certa che oggi anche lui è con noi, con la gioia e la soddisfazione di vedere Assessore sua figlia, Valentina Barchiesi.

Ringrazio tutti i dipendenti del nostro Comune, per l'attività svolta durante i giorni del voto e per l'apporto fondamentale che hanno dato e che certamente continueranno ad offrire con la loro competenza nella gestione amministrativa del nostro Comune.

Rivolgo il mio saluto a tutti i Sindaci dell'Ambito Territoriale 12, di cui il nostro Comune è capofila, con l'auspicio di continuare il percorso di collaborazione proficua e di efficace cooperazione.

Saluto le associazioni di categoria e tutte le associazioni dei sindacati.

Saluto la Protezione Civile, tutte le nostre associazioni sportive, culturali, le Pro Loco, che offrono all'Amministrazione un contributo fondamentale per lo sviluppo sociale e culturale di Falconara.

Infine vorrei ringraziare tutte le persone che mi sono state vicine, che mi hanno sostenuto col loro affetto in questo percorso così impegnativo, in modo particolare i miei figli, i miei genitori, mia sorella Daniela e Luciano che hanno condiviso con me tante emozioni.

Mi piacerebbe ora ripercorrere con voi le tappe del mio percorso. La mia avventura in politica nella nostra città è iniziata 10 anni fa, quando Goffredo Brandoni mi chiese di entrare a far parte della squadra come Assessore alla cultura. Mi è sembrata una bella sfida, un bel percorso per riuscire a realizzare progetti che avevo in mente per la nostra città. Mi sentivo espressione della società civile prestata alla politica, senza appartenenza, senza etichette, con un foglio bianco da poter riempire con idee e proposte, ma con poca disponibilità economica.

Ci eravamo infatti trovati di fronte ad una situazione debitoria drammatica, per un totale di 83 milioni di Euro di debiti. Sembrava un'impresa ardua, forse quasi impossibile, ma ce l'abbiamo fatta, ci siamo rimboccati le maniche e con tanto lavoro e tanto impegno siamo riusciti a recuperare credibilità a Falconara, ma il nostro lavoro non si è fermato solo al risanamento finanziario, perché nonostante le scarse risorse siamo riusciti a realizzare tante opere pubbliche importanti, le più emblematiche: la ricostruzione di una scuola, le Dante Alighieri, il rifacimento erboso del campo sportivo di Via Puglie, il sottopasso di Palombina Vecchia.

Con poca disponibilità economica ma tante idee e tanto impegno siamo riusciti anche a realizzare iniziative culturali e turistiche di richiamo e di visibilità per Falconara.

La formula vincente di sicuro idee originali, grandi capacità organizzative, sinergie tra gli uffici comunali, ma soprattutto grandissima collaborazione con tutte le associazioni della nostra città, frutto di incontri, confronti e condivisioni di scelte.

Le nostre progettualità hanno ottenuto anche tanti finanziamenti regionali ed europei, come SEAMP, FLAG e per tutti il più recente nell'ordine di circa 1,5 milioni di Euro con la Ciclovia Adriatica di cui siamo Comune capofila di ben 10 Comuni, tra cui Ancona.

Questi fondi li abbiamo ottenuti anche con la collaborazione e lavorando insieme ad altri Comuni.

La nostra Amministrazione si è contraddistinta anche per questo. Abbiamo ottenuto il ruolo di Comune capofila dell'Ambito Sociale ed abbiamo realizzato progetti importanti con i Comuni limitrofi, primo tra tutti la riqualificazione dell'ex Montedison, che ci vede coinvolti con Montemarciano, con cui abbiamo realizzato una variante intercomunale, la prima della regione; con il Comune di Ancona abbiamo affrontato il problema sversamenti, condividendo e approvando il progetto di vasche a mezzacosta della Politecnica delle Marche; con Chiaravalle e Camerata Picena abbiamo indetto per la prima volta insieme la gara di appalto per il trasporto scolastico e con Jesi abbiamo realizzato vari incontri di Giunta.

Infine io sono stata nominata Presidente del Sistema Bibliotecario Esino Mare e Goffredo Brandoni è attualmente il Vice Presidente ANCI Marche.

L'aspetto più significativo di questa rete importante che abbiamo creato è che le altre amministrazioni, con cui collaboriamo, non sono tutte politicamente vicine e questa è la riprova che al di là dei partiti contano le persone, la voglia di fare, l'impegno e le competenze che ci vengono riconosciute ed ora lo sguardo proiettato verso il futuro.

Come detto il 17 febbraio, in occasione della mia candidatura a Sindaco, le mie priorità sono: l'ambiente e la tutela della salute dei cittadini.

In questi primi giorni di attività ho sollecitato la Regione a convocare il tavolo tecnico sull'API, fissato per il 20 luglio, abbiamo partecipato per la prima volta con un nostro tecnico comunale al controllo del CTR all'interno della raffineria, ieri ho partecipato all'incontro in Regione dell'ASR insieme con i comitati cittadini e la prossima settimana incontrerò l'ARPAM.

Accanto alle tematiche ambientali lo scenario futuro che vorremmo costruire per Falconara, la nostra visione di città prevede un progetto unitario di ampio respiro e con diverse direttrici di sviluppo: politiche urbanistiche ed economiche con la bonifica del sito inquinato ex Montedison ed insieme la creazione di tanti nuovi posti di lavoro; i cantieri di Castelferretti, con l'ex cinema ENAL; il riconoscimento del centro storico per la riqualificazione del centro città e della ricaduta nel commercio; promozione di tutti i quartieri; politiche sociali implementando il welfare con il nuovo centro giovanile e il nuovo servizio informagiovani e informanziani; la promozione di sport, come opportunità di aggregazione e inclusione, prevedendo interventi al Palabadiali, campo sportivo Amadio, piscina e iniziative come le Mini Olimpiadi.

Ed ora una riflessione conclusiva. Il cambiamento, quello vero, non si ottiene dall'oggi al domani, per avere una città migliore c'è bisogno di professionalità e concretezza, lavorando a progetti che durano nel tempo. In questi 10 anni di buona amministrazione abbiamo gettato delle basi solide per continuare a costruire il futuro di Falconara. Abbiamo dimostrato di essere stati un'Amministrazione del fare, ma anche una squadra unita, che ha lavorato con competenza, impegno e passione e soprattutto un'Amministrazione trasparente, in 10 anni mai un'indagine, un procedimento, la nostra immagine è pulita, il nostro operato limpido, abbiamo fatto molto con la duplice consapevolezza che Falconara non è una città perfetta e non vogliamo farlo credere a nessuno. Stiamo attraversando una congiuntura economica difficile e se alziamo lo sguardo ci accorgiamo che le criticità della nostra città esistono anche fuori dal nostro perimetro urbano e per questo vanno affrontate con una rete di rapporti come quelli che abbiamo costruito in questi anni con i Comuni limitrofi. Ma nonostante i problemi che non ci mancano, Falconara oggi è una città diversa da come l'abbiamo trovata, l'abbiamo risollevata dal baratro, le abbiamo restituito dignità e credibilità, resa più funzionale grazie alle opere pubbliche, animata grazie alle manifestazioni. Abbiamo ancora sogni da realizzare e progetti da costruire e per questo ho bisogno di tutti voi, Consiglieri, simpatizzanti, ma anche di tutti i cittadini che come me credono nella nostra città, perché delle tre parole: competenze, impegno e passione, credo che la più importante sia proprio l'ultima. Bisogna amare la città per farla vivere e per continuare a farla crescere.

Vorrei concludere con un proverbio africano: se vuoi andare avanti cammina da solo, ma se vuoi andare lontano cammina insieme agli altri. Ecco, io vorrei camminare con tutti voi ed anche per questo mi impegno ad essere il Sindaco di tutti.

Il Sindaco

Prof.ssa Stefania Signorini

Ultima modifica

08/08/2018

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

Comune di Falconara Marittima Piazza Carducci 4 - 60015 Falconara Marittima (AN) - PEC comune.falconara.protocollo@emarche.it

Centralino: 071 91771 - Fax: 071 9177250 -  P. IVA e Codice Fiscale: 00343140422

Il sito Istituzionale del Comune di Falconara Marittima è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Il progetto Comune di Falconara Marittima è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it